Home FLAI - agricoltura e alimentare

"Cimettiamoletende" a Casale Cremasco

Con la campagna nazionale #cimettiamoletende la FLAI CGIL caratterizzerà la sua presenza capillare sui territori, proseguendo sulla scia del Sindacato di strada, che, nato anch’esso come campagna, si è poi consolidato nel tempo.
La FLAI, il sindacato dell’agroindustria CGIL, pianterà tende rosse: nelle piazze, nei luoghi di ritrovo, davanti ai campi di raccolta e andrà ad incontrare le lavoratrici ed i lavoratori nei loro luoghi di lavoro.

Ci mettiamo le tende a Casale Cremasco, 11 – 12 – 13 maggio, dalle ore 9 alle ore 20, in via Roma (vedi volantino).

 

I sindacati chiedono un tavolo regionale sul sistema allevatori

Nella giornata di ieri, martedì 3 febbraio, si è tenuto l’incontro presso la Regione Lombardia alla presenza dell’Assessore Regionale all’Agricoltura Gianni Fava e dell’Assessore al Lavoro Valentina Aprea.
Come da nostra richiesta, all’ordine del giorno della discussione c’era il sistema allevatori della nostra Regione, con particolare attenzione alla grave situazione di Anafi, di Sata e di tutto il settore Apa. Per quanto ci riguarda abbiamo illustrato tutte le criticità del settore, diversificando le varie realtà, e abbiamo ribadito la nostra convinzione di trovarci al punto di un collasso, con forte crisi occupazionale.
È stato ribadito inoltre che alle porte di Expo 2015 la nostra Regione non può trovarsi di fronte alla possibilità che tutto il settore in questione rischi di essere cancellato per cavilli burocratici che non permettono di sbloccare il finanziamento indispensabile per continuare l’attività.

Read more...

 

Una terribile tragedia ha colpito ancora dei lavoratori

Cgil Cisl Uil di Cremona e le categorie del settore agroalimentare Fai Flai e Uila, nell’esprimere il più profondo cordoglio per la tragedia occorsa presso lo stabilimento Ferraroni, sottolineano quanto il lavoro continui a pagare un prezzo inaccettabile in termini di vite umane.
Si tratta dell’ennesimo inaccettabile episodio che evidenzia quanto sia sempre prioritario investire in prevenzione e in sicurezza, materia che spesso, soprattutto in una fase di crisi, è oggetto di un contenimento dei costi che si ripercuote sulla salute e sicurezza sui luoghi di lavoro.
Pur lasciando agli organi preposti tutte le verifiche di merito e l’accertamento delle responsabilità sull’accaduto, riteniamo il fatto tra i più gravi mai accaduti sul lavoro nella storia della comunità cremonese.
In questo momento il primo pensiero va ai famigliari delle vittime a cui esprimiamo tutta la nostra vicinanza.

 

Danone Casale Cremasco: comunicato sindacale

Il 25 giugno 2014 si è tenuto presso Assolombarda di Milano il primo incontro sindacale tra Direzione aziendale Danone, le Rsu dello stabilimento di Casale Cremasco e della Sede amministrativa di Milano e le Organizzazioni Sindacali territoriali Fai Cisl e Flai Cgil di Cremona e Milano.
Durante la riunione abbiamo ribadito alla Danone l'importanza che ricopre lo stabilimento di Casale Cremasco per l'economia del territorio e il mantenimento occupazionale. Abbiamo pertanto ribadito la nostra contrarietà alla decisone di Danone relativa alla chiusura del sito produttivo, richiedendo al contempo che vengano prese in esame soluzioni alternative alla chiusura.

Read more...

 

Roma, 22 giugno 2013

 
More Articles...