Home

CGIL
I nostri centralini: Camera del lavoro territoriale di Cremona: 0372 448 600 – Camera del lavoro di Crema: 0372 448 700 – Camera del lavoro di Soresina: 0372 448 750 – Camera del lavoro di Casalmaggiore: 0372 448 775

CAAF CGIL Lombardia - Filiale di Cremona - numero unico di prenotazione per la provincia di Cremona: 0372 576262 - centralino: 0372 576201

Ancora una volta un lavoratore vittima del lavoro

Non si arresta purtroppo la catena di infortuni mortali nella nostra provincia.
CGIL CISL UIL congiuntamente a FENEAL FILCA FILLEA denunciano l’ennesimo incidente mortale accaduto ieri.
Marco Beschi, di Solferino, è morto ieri in un cantiere a Cremosano mentre svolgeva il suo lavoro.
Le organizzazioni sindacali si stringono attorno alla famiglia del lavoratore ed esprimono dolore per quanto accaduto.
È forte il rammarico di dover raccontare l’ennesima tragedia, che deve ricordare a tutti come sia necessario non allentare l’attenzione e l’impegno verso la prevenzione e la tutela delle persone che lavorano.

Read more...

 

RSU Autogrill Cremona Sud: il 25 ottobre sciopero

La scrivente RSU del punto vendita Autogrill Cremona Sud, consultata ed in accordo con la Filcams CGIL di Cremona, a sostegno della Manifestazione Nazionale di Roma del prossimo 25 Ottobre 2014 organizzata dalla CGIL Nazionale ed intitolata “LAVORO, DIGNITA’, UGUAGLIANZA PER CAMBIARE L’ITALIA” proclama per il giorno sabato 25 ottobre 2014 - intero turno di lavoro - una giornata di sciopero al fine di poter permettere a tutti i lavoratori e non solo ai delegati sindacali, che potrebbero farlo tramite permesso sindacale, di partecipare a tale importante evento per tutto il paese.
Nello stesso modo la stessa RSU invita tutti i lavoratori interessati a comunicare il proprio nominativo ai delegati sindacali per poter organizzare al meglio la propria partecipazione.
La RSU inoltre ricorda a tutti i lavoratori Autogrill che tale occasione rappresenta anche una opportunità per rivendicare ancora una volta il rinnovo del CCNL di categoria ormai fermo da quasi 2 anni.

La RSU Autogrill Cremona Sud

 

25 ottobre: una grande manifestazione a Roma

Per gli orari dei pullman in partenza da Crema, Cremona e Casalmaggiore vedi volantino

L’intervento con cui il Presidente del Consiglio e Segretario del Partito Democratico, Matteo Renzi, ha aperto oggi i lavori della direzione del PD, sebbene contenga toni diversi dal passato, sui temi della riforma del mercato del lavoro e sulla revisione della legge 300/1970 (Statuto dei Lavoratori) resta ancora vago, indefinito e contraddittorio, a partire dalle affermazioni sull’articolo 18.
Non è infatti ancora chiara la proposta avanzata. Anche l’enunciazione dell’obiettivo, da tutti condiviso, dell’eliminazione del precariato e del superamento del mercato del lavoro duale, non si traduce in proposte vere di riduzione delle forme contrattuali.

Read more...

 

L’azzardo non è un gioco

Gioco d’azzardo legale e rischio dipendenza tra le persone over 65 incontrate da Auser
Ricerca a cura del Gruppo Abele di Torino e AUSER CGIL CISL UIL CONFEDERAZIONI

Giovedì 30 ottobre 2014 ore 9.30 presso Sala Zanoni, via del Vecchio Passeggio n.1 (vedi volantino)
I delegati di CGIL CISL UIL discutono su L'IMPATTO SOCIALE DEL GIOCO D'AZZARDO
“Come il gioco d'azzardo impoverisce l'economia famigliare”
Intervengono:
Matteo Iori – Associazione Papa Giovanni XXIII
Don Virginio Colmegna – Casa della Carità di Milano
Annamaria Camisani – ASL Cremona

Read more...

 

TFR in busta paga?

Non è un aumento salariale, né è una diminuzione delle tasse.

Il Trattamento di Fine Rapporto (TFR), chiamato anche liquidazione, non è altro che “salario differito”, cioè una parte della retribuzione da lavoro dipendente che ogni anno viene messa da parte come risparmio per il futuro, circa una mensilità.
I lavoratori possono scegliere – grazie al Sindacato – se lasciare il TFR in azienda o destinarlo alla previdenza complementare (fondi pensione), al termine del rapporto di lavoro.
Mettere in busta paga il 50% del TFR maturato in un anno (mezzo stipendio) significa anticipare il salario, non aumentarlo!

Read more...

 

Pubblica amministrazione: Dov'è l'innovazione?

Il Governo promette un investimento straordinario nella P.A. ...

  • contrattazione: ferma
    formazione: assente
    nuove competenze: non pervenute
    personale: in calo
    privilegi: intatti

Dov'è l'innovazione?

Attivo unitario dei delegati giovedì 23 ottobre 2014, ore 14, Salone Bonfatti - Cgil Cremona (vedi volantino)

 

Lavoro, dignità, uguaglianza – per cambiare l’Italia

La CGIL di Cremona insieme a tutte le Categorie ha organizzato quattro presidi sabato 18 ottobre dalle ore 9.30 alle ore 12 nelle piazze di:
Cremona – Piazza Roma
Crema - zona mercato
Casalmaggiore – Piazza Garibaldi
Soresina - zona mercato - lunedì 20 ottobre dalle ore 9.30 alle ore 12
Parleremo delle proposte della CGIL, del dissenso dalle politiche del Governo Renzi, dei motivi che ci portano a manifestare sabato 25 ottobre 2014 a Roma, in piazza San Giovanni

Sono previsti pullman che partiranno dai seguenti luoghi e orari:
CREMA: Piazzale Cimitero, ore 23.30 (venerdì)
CREMONA: CdLT via Mantova 25, ore 24.00
CASALMAGGIORE: Piazzale Conad, ore 00.30

Per iscrizioni telefonate alle nostre sedi o rivolgetevi ai vostri delegati sindacali

 

130° anniversario de “la boje”

Nell’ambito del programma di iniziative dell’Istituto “Alcide Cervi” sabato 18 ottobre 2014 nel salone della Camera del Lavoro di Cremona (via Mantova 25) si è svolto il convegno su I moti contadini di fine ’800 nel cremonese.
Ore 15: Presiede e apre i lavori Maria Luisa Betri (del Comitato scientifico per il 130° de la boje presso l’Istituto Cervi)
Introduzione di Mimmo Palmieri (segretario generale CGIL di Cremona): Attorno alla nascita della Camera del lavoro di Cremona
Ore 16: Relazione di Fabrizio Superti (storico, Sindaco di Persico Dosimo): Dai primi scioperi contadini ai moti del pane; Giuseppe Barbiani ed i processi a Cremona per i reati di sciopero e di sovversivismo
Comunicazione di Paolo Carletti (autore del saggio “Lotta di classe nelle campagne cremonesi 1882-1922”): Le prime rivendicazioni delle donne lavoratrici nelle nostre campagne


Riportiamo l’intervento del segretario generale della Cgil cremonese Mimmo Palmieri:

Attorno alla nascita della Camera del lavoro

“La bóje, la bóje e debòto la va dessora! (Ribolle, ribolle e di botto tracima)” – questo pare sia stato il grido di battaglia dei moti contadini della valle padana nella seconda metà dell’Ottocento. Lasciando ad altri il compito di analizzare questa fase del movimento dei lavoratori della terra, mi limito a mettere in evidenza quel momento in cui le elaborazioni teoriche, politiche e il “ribollire” spontaneo di un mondo di diseredati arrivano ad una sintesi organizzata: parliamo della nascita delle Camere del lavoro.

Read more...