Home

Ordine del Giorno Assemblea del personale della Provincia di Cremona

I Lavoratori della Provincia di Cremona, riuniti oggi in assemblea, esprimono grande preoccupazione per la situazione in cui versano tutte le province a seguito dei numerosi tagli di risorse e di personale verificatesi negli ultimi anni: oggi gli enti non riescono più a garantire nemmeno la manutenzione ordinaria di strade e scuole con gravi ripercussioni per la cittadinanza.

  • Nel DL 50 sono stanziati solo 110 milioni di euro a fronte dei 650 milioni certificati dal SOSE, necessari, a livello nazionale, per il funzionamento delle funzioni fondamentali.
  • Nulla è previsto per il turn over, con il conseguente permanere del blocco delle assunzioni.
  • Il Decreto doveva essere l'occasione per mettere province e città metropolitane nelle condizioni di poter finanziare i servizi fondamentali; non averlo fatto comporterà sia il protrarsi di situazioni insostenibili sul versante del mantenimento dei servizi, sia l’inevitabile inizio di un percorso che porterà gli Enti verso il dissesto.

Read more...

 

UST Cremona: fallito il tentativo di conciliazione

Si è svolto stamattina il tentativo di conciliazione presso la Prefettura di Cremona relativo allo stato di agitazione del personale dell’Ufficio Scolastico Territoriale di Cremona, proclamato lo scorso 19 aprile, per trovare una soluzione rapida alle annose e gravi carenze di organico, presenti in tutto il territorio lombardo, ma particolarmente gravi a Cremona (e a Mantova), ripetutamente denunciate ai diversi livelli del MIUR.

A Cremona, a fronte di un organico teorico (deciso dal MIUR) di 26 unità, oggi operano solo 12 lavoratori, di cui 11 sulle varie funzioni presso la Sede. Nel corrente anno ci sarà un ulteriore pensionamento e, alla fine, se non si interverrà immediatamente, la scopertura degli organici supererà il 60%.
Le ore straordinarie del 2016 e dei primi tre mesi del 2017 ammontano a 424 (con una media pro capite superiore a 38 ore), ore che, peraltro, non ci risulta siano state pagate.
Le ferie 2016 non fruite, ad oggi, corrispondono a 120 giorni.

Read more...

 

25 aprile 2017

 

Al via la sperimentazione dell’Assegno di Ricollocazione

Interessati in Italia 30.000 disoccupati percettori di NASPI

Nei prossimi giorni circa 30.000 persone disoccupate, che percepiscono la NASPI da oltre 4 mesi, riceveranno da ANPAL (Agenzia Nazionale delle Politiche Attive del Lavoro) una lettera con l’invito a recarsi presso il Centro per l’Impiego (CPI) del proprio territorio, al fine di richiedere l’assegno di ricollocazione, finalizzato a ricevere un servizio di assistenza intensiva per la ricerca di occupazione come previsto dall’art. 23 del D.Lgs 150/2015.

La previsione che una volta conclusa la sperimentazione, vengano coinvolti tutti i percettori di NASpI da oltre i 4 mesi rende evidente sia l'urgenza di un intervento strutturale e stabile di potenziamento dei Centri per l'impiego, così come la necessità di rivedere gli attuali limiti temporali di durata per l'uso della Cassa integrazione, ordinaria e straordinaria, divenuti assolutamente insufficienti con la riforma del Jobs Act e oggetto di richiesta di modifiche da parte di tutte le parti sociali come richiesto al Governo con l'intesa dello scorso 1 settembre 2016.

Quella che segue è un’illustrazione sintetica di quanto previsto dalla normativa che lo ha introdotto e dalle successive deliberazioni di ANPAL (vedi volantino)

Read more...

 

CAAF Cremona - tutti i servizi in un solo numero

Dal 27 marzo 2017 nuovo numero di prenotazione per la provincia di Cremona: 0372 1965699

 

RSU Linea Gestione Crema: stato di agitazione

Con il presente comunicato le rappresentanze sindacali unitarie elette dai lavoratori di Linea Gestione nel territorio di Crema vogliono segnalare una situazione di profondo disagio in cui operano i lavoratori che quotidianamente vengono a raccogliere i rifiuti e che contribuiscono al mantenimento dell’igiene ambientale nel territorio del cremasco.

Con l’ultimo rinnovo contrattuale le ore di lavoro sono state aumentate da 36 a 38 settimanali, l’azienda dopo un rapido confronto con le RSU e le OO.SS. ha deciso unilateralmente come attuare questa transizione.

Non contestiamo le 38 ore ma la modalità con cui è la riorganizzazione è stata imposta. Contestiamo la durezza delle posizioni aziendali che non ha lasciato nessun margine di trattativa per arrivare ad una scelta condivisa.

Per questo proclamiamo lo stato di agitazione.

RSU Linea Gestione territorio di Crema

 

Sfida per i diritti - attivo Fiom a Milano

I metalmeccanici della Lombardia per i referendum popolari sul lavoro 2017

lunedì 13 marzo 2017 ore 9,30
Università degli Studi di Milano Bicocca, Auditorium - edificio U12. via Vizzola, 5 – Milano

introduce: Alessandro Pagano, segretario generale FIOM CGIL Lombardia
partecipa: Elena Lattuada, segretario generale CGIL Lombardia
intervengono: delegate e delegati dei luoghi di lavoro lombardi, studenti

conclude: Maurizio Landini, Segretario generale FIOM CGIL

(vedi volantino)

 

14 marzo: sciopero nazionale TIM

Manifestazione di Milano di tutte le regioni del Nord: concentramento a partire dalle ore 10 in piazza Einaudi

Tutti insieme, uniti per un obiettivo comune: fermare la corsa unilaterale dell'azienda verso il taglio dei nostri diritti e del  nostro salario!

Rivendichiamo lavoro contratto e dignità!  (vedi volantino)

 

Filt Cremona - "libera il lavoro con 2 si"

Mercoledì 15 Marzo ore 20,30
presso  il Dopolavoro  Ferroviario - via  Bergamo  19, Cremona

Attivo  delegati  Filt Cgil Cremona per la Campagna  referendaria "libera il lavoro con 2 si"

Introduce Gian Pietro Gusmini, Segretario Filt Cremona
Relatore: Mimmo Palmieri, Segretario Generale Cgil Cremona
(vedi volantino)

 

8 marzo 2017