Home

CGIL
I nostri centralini: Camera del lavoro territoriale di Cremona: 0372 448 600, 448 601 – Camera del lavoro di Crema: 0372 448 700, 448 701 – Camera del lavoro di Soresina: 0372 448 750 – Camera del lavoro di Casalmaggiore: 0372 448 775

CAAF CGIL Lombardia - Filiale di Cremona - numero unico di prenotazione per la provincia di Cremona: 0372 576262 - centralino: 0372 576201

Giochi di liberetà

Da martedì 16 a venerdì 18 settembre si terranno, quest’anno a Cattolica, i “Giochi di liberetà”, tradizionale appuntamento organizzato dallo staff regionale dell’area benessere dello Spi Cgil, che ogni anno vede la partecipazione a varie “gare” di molti pensionati provenienti da ogni parte della Lombardia.
Lo Spi cremonese partecipa con i suoi “campioni” di briscola, di dama, di ballo, di pesca sportiva e con alcune opere di poesia e fotografia.
Nel corso dei Giochi si terrà un Comitato direttivo Spi Cgil regionale con all’odg la discussione su “il rinnovamento del sindacato nel contesto del profondo cambiamento che sta vivendo il nostro paese, anche alla luce della situazione politica che si è venuta a determinare”.
Per discutere di questi aspetti parteciperanno anche Carla Cantone, segretario generale SPI CGIL, Elena Lattuada segretario generale CGIL Lombardia, Maurizio Landini segretario generale FIOM CGIL, Stefania Crogi Segretario generale della FLAI nazionale, Vincenzo Colla segretario Generale della CGIL Emilia, Ivano Bosco segretario generale Camera del lavoro Genova, Giovanni Forte segretario generale CGIL Puglia, Marco Toscano giovane sindacalista della CGIL di Bergamo.

 

 

I fatti del 27 agosto della Casa Circondariale di Cremona

La  Segreteria FP CGIL di Cremona è stata informata dei gravissimi fatti accaduti ieri, 27 agosto, che hanno visto coinvolti i detenuti della Casa Circondariale di Cremona.
Ci è stato riferito di un forte atto di ribellione  agito da un nutrito gruppo di detenuti i quali non solo si sono rifiutati di entrare nelle celle, ma che, in alcuni casi “armati” di pezzi di vetro hanno minacciato i poliziotti che tentavano di ripristinare l’ordine. Solo in serata gli agenti sono riusciti a “calmarli”. Per fortuna, nessun danno a cose e, soprattutto, a persone.
Il motivo della protesta pare sia la latitanza del personale educativo nei confronti dei detenuti. A Cremona sono tre gli educatori presenti, ma di fatto solo due, ci dicono, hanno (o dovrebbero avere) rapporti diretti e costanti con i detenuti, perché la terza figura opera esclusivamente in ufficio.

Read more...

 

Agenda d’autunno

A partire da settembre l’agenda dello Spi sarà piena di impegni e di appuntamenti. Innanzitutto il premier Matteo Renzi riceverà il milione di cartoline che abbiamo raccolto in tutta Italia insieme a Fnp-Cisl e Uilp-Uil. Gli abbiamo dato il titolo, o hashtag come si dice oggi, #NonStiamoSereni perché è così che ci sentiamo noi pensionati.
Gliele faremo avere, un pacco a settimana per tutte le settimane fino a che non finiscono, per ricordargli che esistiamo anche noi e che abbiamo bisogno di risposte su redditi da pensione, fisco, sanità, welfare, non autosufficienza. E non dimentichiamoci che in ballo c’è anche il bonus di 80 euro, dal quale i pensionati sono stati ingiustamente estromessi. Questi saranno anche i temi delle assemblee sulla piattaforma unitaria Cgil-Cisl-Uil, che stiamo calendarizzando in tutte le leghe.

Read more...

 

Firmato l’accordo RAR 2014

Dopo aver comunicato la decisione di proclamare lo stato di agitazione del personale in settembre, nel confronto di oggi in Regione Lombardia si è arrivati a sottoscrivere finalmente l’accordo sulle RAR per il personale del comparto per quest’anno. Il nostro ulteriore forzo nella direzione di giungere ad una sottoscrizione è stato legato al fatto che ormai l’anno va sul finire e più passa il tempo più diventa complicato ottenere incrementi di risorse essendo le stesse legate a progetti annuali. Ma i nostri sforzi non sono stati vani, oggi abbiamo sottoscritto un accordo che prevede l’erogazione delle RAR con importo pari all’85%, rispetto al 70, 75% propostoci ieri.

Read more...

 

Ancora nulla di fatto sulle RAR 2014

Nulla di fatto in Regione Lombardia in merito all’accordo sull’erogazione delle RAR al personale della sanità.
A fronte della nostra richiesta di erogare lo stesso importo dell’anno scorso, alla luce del fatto che le condizioni di lavoro del personale non accennano a migliorare anzi…., la Regione Lombardia propone un ulteriore taglio rispetto a quello già effettuato nel 2013. Di fatto proponendo un importo pari al 75% del 2013 la Regione arriva quasi a dimezzare l’importo originario. Proposta dichiarata da noi non solo inaccettabile ma non rispettosa dei sacrifici che il personale in questa Regione sta facendo, tra i continui tagli del personale,  turni di lavoro ormai insostenibili, straordinari non pagati, salti di riposo e continue reperibilità per garantire le prestazioni sanitarie alla collettività.

Read more...

 

L'Europa censura l’abuso dei contratti a termine nel comparto scuola

Il 17 luglio 2014 l’Avvocato Generale Szpunar presso la Corte di Giustizia ha presentato le conclusioni nelle cause pregiudiziali riunite Mascolo, Racca ed altri (Tribunale di Napoli) e napoletano (Corte costituzionale) (C-22/13, C-61/13 a C-63/13, C-418/1).
La FLC CGIL e la CGIL Nazionale sono intervenute nel procedimento instaurato presso il Tribunale di Napoli ai sensi dell’art. 64 del d.lgs. 165 del 2001, in quanto firmatarie del CCNL del settore Scuola, dal momento che si trattava di una controversia individuale - promossa dalla insegnante precaria sign.ra Racca contro il MIUR affinché il suo rapporto di lavoro a termine, essendosi protratto per più di 36 mesi in mansioni equivalenti, fosse considerato a tempo indeterminato a far tempo dal 36° mese - nella quale si poneva la necessità di risolvere in via pregiudiziale una questione concernente l’efficacia, la validità o l’interpretazione delle clausole di un contratto o accordo collettivo nazionale ai sensi dell’art. 64, comma 1, d.lgs. cit.
La FLC CGIL e la CGIL Nazionale - tramite i loro legali - hanno, quindi, avuto l’opportunità di discutere la causa davanti alla Corte di Giustizia all’udienza del 27 marzo u.s.

Read more...

 

Anticipazioni ammortizzatori sociali

per evitare l’assenza temporanea di reddito (vedi volantino)

L'iniziativa, concordata tra le Organizzazioni Sindacali e la Regione, consiste nel dare ai lavoratori della Lombardia, in cassa integrazione a zero ore straordinaria o in deroga, la possibilità di chiedere, su base volontaria, l'anticipazione dell’integrazione salariale per un massimo di 7 mensilità (€ 5.950).
CHI PUÒ CHIEDERE L'ANTICIPAZIONE?
Tutte le lavoratrici ed i lavoratori assunti in unità produttive situate nell'ambito della Regione Lombardia, posti ancora in cassa integrazione a zero ore straordinaria o in deroga.
SEI INTERESSATO?
Per presentare la domanda di anticipazione sociale rivolgiti alla CGIL nelle sedi del tuo territorio o nella sede provinciale di Cremona per compilare la domanda on line.

DOCUMENTI RICHIESTI

Read more...

 

Mai più vittime!

Lunedì 21 luglio 2014 dalle ore 18 alle 20, in Piazza Roma a Cremona
presidio per la pace, la libertà, la giustizia in Palestina e Israele
organizzato dalla Tavola della pace di Cremona (ACLI Provinciali, Amici di Emmaus, ARCI Cremona, Associazione Latino-americana, Associazione dei Senegalesi di Cremona e provincia, CGIL, CISL, Comitato Casalasco per la Pace, Comitato Provinciale UISP, Coop. Soc. Nonsolonoi, Comitato Provinciale Libera, Donna senza Frontiere, Forum per la pace e il diritto dei popoli "Don Primo Mazzolari", Forum Provinciale del Terzo Settore, Forum Territoriale del Terzo Settore di Cremona e del cremonese, Gruppo Articolo 32, Movimento Federalista Europeo, Movimento Adulti Scout Cattolici Italiani, Pax Christi, Unione Immigrati, UIL)

Ogni morte ci diminuisce, ogni uomo, donna, bambino ucciso pesa sulle nostre coscienze. Vogliamo vedere i bambini vivere e crescere in pace non maciullati da schegge di piombo.

Read more...