Home

Prenotazioni 730 - UNICO - ISEE

 

numero unico di prenotazione per la provincia di Cremona: 0372 576262

oppure prenotazione online

 

Su la festa!

Diritti, legalità – Prima di tutto il lavoro

Podere Ombrianello, Crema
mercoledì 30 aprile
la festa apre alle 18.00
21.00 CIAPA LA CIOCA
combat folk dalla piccola contrada cremasca
giovedì 1 maggio
12.30 pranzo sociale
Prenotarsi presso la Camera del Lavoro – 0372 448700
21.00 NORMA
liscio tradizionale, latinoamericano, successi italiani degli anni ’60 - ’90
(vedi volantino Festa - volantino manifestazione)

 

Guida 2014

Anche quest’anno a cura dello Spi provinciale è stata pubblicata la “Guida 2014 alle norme in tema di previdenza, sanità e fisco”, consultabile sul sito (Guida Bonfatti 2014). La guida è strumento di lavoro per gli operatori Spi che ogni giorno, nelle varie sedi territoriali o nei recapiti di permanenza, incontrano i pensionati che si rivolgono allo Spi per il disbrigo di pratiche o il controllo degli assegni pensionistici.

Sulla pag. 8 del numero di febbraio di “Spi insieme” sono pubblicati tutti gli indirizzi e gli orari delle permanenze.

 

Lavoro: il decreto va cambiato, aumenta la precarietà

“Il decreto legge 34/14 “Disposizioni urgenti per favorire il rilancio dell’occupazione e per la semplificazione degli adempimenti a carico delle imprese”, pubblicato ieri in Gazzetta Ufficiale, va cambiato, perché così com’è aumenterà la precarietà invece di ridurla”. E’ quanto afferma il segretario nazionale della Cgil, Serena Sorrentino.
Nel merito, secondo la Cgil, sono tre i punti di criticità contenuti nel decreto, sui quali il sindacato chiede a Governo e Parlamento un cambiamento.

Leggi tutto...

 

Comunale di Cremona: si nega il confronto sul Bilancio 2014

Le Segreterie provinciali CGIL CISL UIL Confederali di categoria e dei Pensionati di Cremona denunciano l’arroganza dell’Amministrazione Comunale che nega il confronto sindacale sul Bilancio previsionale 2014.
Il Sindacato chiede che, per tutto il 2014, vengano garantite le stesse risorse economiche del 2013 destinate ai servizi alle persone e alle famiglie.
Cresce quotidianamente il livello di povertà delle famiglie cremonesi e in considerazione che si continuano a perdere posti di lavoro, la situazione non potrà che peggiorare.

Leggi tutto...

 

Treno della memoria

Anche quest'anno CGIL CISL e UIL di Cremona partecipano con una propria delegazione al viaggio Il Treno della memoria con meta Auschwitz.
Il viaggio si svolgerà in treno e si partirà da Chiasso il giorno 8 aprile attorno alle ore 10 e si tornerà il giorno 12 aprile verso le 18. Il collegamento Cremona Chiasso e ritorno, sarà garantito dal comitato organizzatore che ha prenotato un pulman apposito.
ATTENZIONE: é ancora possibile partecipare.
Il costo del viaggio é di euro 480 comprensivo dell'alloggioe dei pasti.
Chi fosse intenzionato a partecipare può chiamare il numero 0372448600 / 608.

 

Comune di Cremona: a proposito del bilancio 2014

In febbraio, dopo un mese e mezzo di attesa, il sindacato confederale CGIL CISL e UIL di Cremona ha incontrato la delegazione comunale formata dall’Assessore al bilancio Roberto Nolli, dal Segretario Comunale Criscuolo, dal Direttore Generale Massimo Placchi e dal Ragioniere Capo Viani Paolo.
Il tema all’ordine del giorno era l’avvio del confronto sul bilancio di previsione per l’anno 2014.
L’Amministrazione Comunale ha illustrato tutte le proprie difficoltà per stabilire le entrate ma non ha portato alcun elemento di valutazione politica circa le prospettive relative al 2014.
Il Sindacato ha chiesto dunque di conoscere e di confrontarsi sulle priorità che la Giunta intendeva darsi nell’affrontare la programmazione economica e la pianificazione degli interventi a favore della comunità cremonese.
La delegazione dell’Amministrazione ha prodotto molti numeri, ma ha risposto che le priorità sul bilancio verranno individuata dalla intera  maggioranza e non dalla Giunta.
Il futuro dei cittadini cremonesi può attendere.

Leggi tutto...

 

Cgil Cisl Uil sul servizio degli asili nido

Le scriventi segreterie Confederali Provinciali,
dopo l’incontro con la delegazione dell’Amministrazione Comunale, circa la offerta relativa al servizio asilo nido per l’anno scolastico 2014/15;
dopo aver appreso che attualmente i frequentanti il servizio sono 123, esprimono quanto segue:
1.    Tutti gli effetti negativi previsti dalle scriventi segreterie rispetto alla assurda manovra del Comune di Cremona, si sono purtroppo avverate: calo verticale delle frequenze e delle nuove iscrizioni ben al di là del calo registrato in generale dagli asili nido; abbattimento delle entrate comunali che aumenta il divario rispetto ai costi del servizio; danno gravissimo alla competitività del servizio pubblico rispetto a quello privato attraverso la dissennata scelta sull’aumento delle tariffe dell’anno in corso; ulteriori otto licenziamenti di maestre precarie.

Leggi tutto...