Home
La Camera del lavoro di Cremona martedì 9 febbraio 2016 chiuderà alle ore 16.

Per un nuovo statuto dei diritti dei lavoratori

Attivo Provinciale dei quadri e dei delegati della Camera del lavoro territoriale di Cremona (vedi volantino)
4 febbraio 2016 dalle 9.00 alle 13.00
Sala Bonomelli – via S. Antonio del fuoco, 4 Cremona
Relazione di Mimmo Palmieri – segretario generale CdLT Cremona
Intervento di Massimo Balzarini – segretario Cgil Lombardia
Conclusioni di Franco Martini – segretario CGIL Nazionale

Una raccolta di norme destinate a tutto il mondo del lavoro, subordinato e autonomo, che a partire dai prossimi giorni sarà al centro delle assemblee nei luoghi di lavoro e dei pensionati, per la consultazione straordinaria delle iscritte e degli iscritti alla Cgil.
L’obiettivo è ambizioso: far diventare la Carta una legge d’iniziativa popolare per ridare dignità a tutti i lavoratori e a tutte le lavoratrici.

Read more...

 

Tagli alle Camere di Commercio

A rischio i servizi alle imprese, la competitività del territorio e i posti di lavoro

Continuare ad assicurare i servizi sin qui prestati al tessuto economico ed imprenditoriale, continuare a sostenere la competitività del territorio, salvaguardare l’occupazione e la professionalità dei dipendenti camerali: sono queste le istanze dei lavoratori della Camera di Commercio di Cremona, in stato di agitazione per l’imminente varo, da parte del Consiglio dei Ministri, del decreto legislativo di riordino del sistema delle Camere di Commercio.
Un decreto che, in contrasto con la legge delega approvata a metà 2015 che doveva garantire i livelli occupazionali, prevede ora un forte ridimensionamento delle funzioni degli enti camerali e un taglio consistente del personale, oltre a ribadire la necessità, per le Camere che non raggiungono la soglia delle 75mila imprese iscritte, come la nostra, di accorpamenti con altre realtà territoriali.
Se venisse confermato il testo della bozza in circolazione, il decreto comporterebbe, di fatto, un brusco stop a una serie di servizi e di azioni a sostegno delle imprese, dei cittadini e della competitività dei territori, senza portare nessun beneficio reale alle risorse dello Stato.br

Read more...

 

In memoria di Vittorio Staccione

Venerdì 29 gennaio 2016, alle 11.30, allo Stadio Zini, presso la lapide che ricorda il calciatore Vittorio Staccione, morto a Gusen-Mauthausen nel 1945, deportato in quel campo di concentramento per le sue idee antifasciste, il Panathlon e il Comune di Cremona organizzano una cerimonia per ricordare le figure di sportivi che in quel periodo buio per la storia dell’umanità hanno affrontato con coraggio e coerenza momenti drammatici, pagando spesso con la vita.
Intervengono il sindaco Gianluca Galimberti e il presidente del Panathlon Club Giovanni Radi. Saranno presenti delegazioni di Torino, Fiorentina e Cremonese, le squadre in cui Staccione militò da calciatore professionista. Saranno presenti anche rappresentanti di Pomi e Vanoli.

L’intervento dello studente Andrea Zagheni

Ringrazio di averci concesso la parola e parlo a nome delle classi III elettronica dell’Itis. Siamo qui perché abbiamo scelto di venire.

Read more...

 

È ora di essere civili!

 

Casalmaggiore: Patto etico per lavoro sicuro e dignitoso

Non c’è solo la mensa scolastica al centro dell’accordo tra comune di Casalmaggiore e sindacati. L’altra novità, illustrata mercoledì pomeriggio in sala giunta da Roberto Carenzi (segretario generale) e Palmiro Crotti per Spi Cgil, Guglielmo Reali per la segreteria di Uil, Monica Vangi (segretaria per Cremona) e Claudia Barbieri (responsabile territoriale) per Cgil e Monica Manfredini (segretaria) per Cisl Asse del Po, è l’istituzione di un patto etico proposto dai sindacati e accettato dal comune: per favorire la trasparenza e combattere il lavoro in nero o irregolare, ecco che ogni capitolato o gara d’appalto su opere pubbliche messe a bilancio dal comune stesso dovrà seguire tutte le norme in materia e favorire in questo caso anche la sicurezza del luogo di lavoro. (continua a leggere)

 

Pensioni: la mobilitazione continua

Cambiare le pensioni
Dare lavoro ai giovani
Flessibilità per tutti
Rispetto per fatica e lavori diversi
41 anni di contributi bastano
Pensioni dignitose oggi e domani

(vedi volantino)

 

Corso di formazione per i docenti neo immessi in ruolo

Il giorno 14 dicembre 2015 dalle ore 15.00 alle ore 17.30 presso la sede della  Camera del lavoro di Cremona in via Mantova 25
La Flc Cgil di Cremona organizza un corso di formazione per i docenti neo immessi in ruolo.

Programma:
L’ANNO DI PROVA E FORMAZIONE
(Legge 107 - 13.07.2015 – Decreto 850 - 27.10.2015)

  • Presentazione della normativa sull’anno di prova e formazione
  • Ruolo del Dirigente Scolastico, del Tutor e del Comitato di valutazione
  • Il bilancio delle competenze professionali
  • Consigli e indicazioni sulla stesura della relazione finale

Relatori

Celestino Cremonesi Dirigente Scolastico dell’I.I.S. Racchetti - da Vinci
Laura Valenti Segretario Generale Provinciale FLC CGIL Cremona