Firmato l’ipotesi di accordo cartai e cartotecnici

Il 30 novembre è stato firmato con le Associazioni datoriali di riferimento il CCNL cartai e cartotecnici.

Il contratto, che avrà durata quadriennale, (più sei mesi utili per l’allineamento con le scadenze degli altri contratti di filiera allo scopo di costituire il contratto unico di settore), stabilisce un aumento contrattuale di 70 euro sui minimi contrattuali cui si aggiungono 10 euro al mese di assistenza sanitaria integrativa universale e a totale carico delle Aziende.

L’aumento di 70 euro sarà erogato in tre tranche:
20 euro con decorrenza dal 1 gennaio 2017
25 euro con decorrenza 1 gennaio 2018
25 euro con decorrenza 1 gennaio 2019
È stata inoltre inserita l’esigibilità dell’elemento di garanzia retributiva, già prevista dai Contratti precedenti, ma che non aveva trovato piena applicazione nelle piccole e medie imprese.
Per la scopertura temporale contrattuale verrà erogata un una tantum di 100 euro nel mese di giugno 2017.
L’ipotesi di accordo è stata approvata a larga maggioranza dalla delegazione trattante ed ora verrà sottoposta al voto delle lavoratrici e dei lavoratori per la sua validazione.
La trattativa, che si è svolta presso la sede nazionale di Confindustria, è stata particolarmente complessa ma, grazie al lavoro della delegazione sindacale, è stata riconfermata la piena centralità del CCNL in particolare certificandone la funzione di autorità salariale e di fonte normativa primaria per tutele e diritti.