Figli minorenni di genitori irregolari e assistenza sanitaria

Se sei un immigrato senza permesso di soggiorno o un cittadino di un paese dell’Unione Europea senza copertura sanitaria puoi iscrivere tua figlia o tuo figlio che hanno meno di 14 anni al Servizio Sanitario Regionale.
A cosa serve?
Consente alla tua bambina o al tuo bambino di avere assistenza sanitaria gratuita da parte di un pediatra.
Cosa devi fare?
Rivolgerti all’ASL più vicina e chiedere allo sportello “scelta o revoca” l’iscrizione al Servizio Sanitario Regionale di tua figlia o di tuo figlio.

Ti daranno un codice di iscrizione al Servizio sanitario regionale di 16 caratteri (chiamato NAR), con il quale la tua bambina o il tuo bambino potranno avere, come tutti i minori fino a 14 anni, visite e farmaci gratuiti (codice di esenzione E11).
Potrai poi scegliere un pediatra negli elenchi presenti presso ogni ASL e, in caso di bisogno, rivolgerti a lui portando il documento con l’iscrizione al SSR.
Successivamente potrai tornare dallo stesso pediatra, oppure rivolgerti ad un altro. È consigliabile però rivolgersi sempre allo stesso pediatra per garantire una continuità nella cura e nell’assistenza della bambina e del bambino.
L’iscrizione al Servizio sanitario regionale è valida fino al 31/12/2016 o fino al compimento del 14° anno di età.

Per ulteriori informazioni puoi rivolgerti alle sede della CGIL di Cremona in via Mantova 25 tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.00 alle 18.00, tel. 0372/448600.

In Cgil nessuno è straniero.

(vedi volantino)