Ipotesi di accordo: comunicato ai lavoratori di Autoguidovie

Il giorno 10 marzo 2017 le Organizzazioni sindacali FILT CGIL, FIT CISL, UIL TRASPORTI, FAISA-CISAL e il Coordinamento RSU hanno sottoscritto, dopo un anno e mezzo di discussione, una ipotesi di accordo per il rinnovo del vecchio Testo Unico del 2002.

Nel corso della lunga trattativa, le parti hanno condiviso l’opportunità che detto rinnovo potesse vedere l’applicazione in Autoguidovie dei contenuti del Contratto Nazionale Aziendale di Busitalia nel nuovo “Contratto Collettivo Aziendale Autoguidovie” a decorrere dal 1 luglio 2017.

La necessità da parte Aziendale, nasce dalla “Joint venture” che le due aziende hanno in atto da tempo, in ragione della quale si presentano insieme alle gare di trasporto pubblico su tutto il territorio nazionale.

L’opportunità che FILT-CGIL, FIT-CISL, UILTRASPORTI ravvisano sta nelle garanzie che l’accordo contiene sui seguenti punti:

  • Relazioni industriali
  • Applicazione contratto nazionale Autoferrotranvieri/Internavigatori “ASSTRA”
  • Garanzia di una contrattazione che coinvolge tutti i livelli di rappresentanza
  • Autonomia della contrattazione di secondo livello

Le Organizzazioni Sindacali e il Coordinamento RSU, hanno inoltre individuato da subito alcuni istituti contrattuali presenti nel T.U. Autoguidovie del 2002 per i quali ci sarebbe stata la necessità di mantenere la loro efficacia anche dopo la successiva applicazione del nuovo Contratto Aziendale Autoguidovie a tutto il personale in forza.

A seguito di una difficile trattativa con l’Azienda, questi istituti, di seguito evidenziati, saranno mantenuti a tutto il personale:

  • CAU
  • Buoni pasto
  • Indennità autotreno
  • Pulizia bus
  • Verifica titoli di viaggio
  • Rinnovo patente e cap
  • Reperibilità operai
  • Non applicazione delle flessibilità previste dall’art. 36 “Nastro lavorativo e riprese”
  • Mantenimento inalterato del numero di sabati di libertà dal servizio

L’ipotesi di accordo prevede inoltre, un assegno individuale aziendale con il quale tutti i lavoratori, attraverso un’armonizzazione retributiva, non avranno nessuna perdita di salario.

Il calcolo di detto assegno, è oggetto di confronto in un tavolo tecnico, ancora non concluso, tra Organizzazioni Sindacali e Azienda, le cui risultanze dovranno essere formalizzate entro il 30 aprile.

Per questo motivo, FILT CGIL, FIT CISL, UILTRASPORTI chiederanno ad Autoguidovie che il tavolo tecnico possa formalizzare tali risultanze al più presto, al fine di dare a tutti i lavoratori un’informazione completa, corretta e precisa sulla loro retribuzione, prima di effettuare le assemblee retribuite. Questo potrebbe comportare lo slittamento della data del referendum, prevista sull’accordo entro il 15 di aprile.

Filt Cgil Fit Cisl Uiltrasporti ritengono fondamentale che tutti i lavoratori di Audoguidovie, prima di esprimere il loro voto, siano portati a conoscenza, attraverso assemblee retribuite, dei contenuti, normativi ed economici, dell’accordo.

Le Segreterie Nazionali di Filt Cgil – Cisl Reti Comunicazione Energia Trasporti – Uiltrasporti

Roma, 3 aprile 2017